Opere edili ad immobile in comodato

Abito in comodato un immobile di una zia. Ho provveduto a eseguire alcune opere, apportando non pochi miglioramenti, sostenendone i relativi e non indifferenti costi. Ho chiesto alla zia di rimborsarmi le spese, ma ho ricevuto un rifiuto. Cosa posso fare?

  1. L’Avvocato Risponde

    Gent.ma signora,
    purtroppo vi è gran poco che lei possa fare. Sua zia ha buoni motivi per opporre un rifiuto. Il comodatario, infatti, non può richiedere il rimborso per le spese straordinarie e/o l’indennità per i miglioramenti recati alla cosa.
    L’unica ipotesi in cui al comodatario è riconosciuta la possibilità di ristoro è quella relativa alle spese straordinarie che siano altresì necessarie e urgenti. Quindi, se quanto da lei sostenuto costituisce un semplice miglioramento o anche una spesa straordinaria (quindi, ingente) ma non necessaria e, soprattutto, urgente, lei non avrà diritto ad alcunché.

I commenti sono disabilitati.