Il Decreto Milleproroghe riporta la soglia del contante a €. 1.999,99

A seguito della conversione in Legge del Decreto Milleproroghe, il tetto al trasferimento del denaro contante torna a €. 2.000,00, quanto meno per tutto l’anno 2022. Dal 1 gennaio 2023, invece, entrerà la limitazione originariamente prevista e il contante potrà essere usato solo sino alla concorrenza di €. 999,99.

Il Decreto Legge n. 228 del 30.12.2021 (Decreto Milleproroghe) è stato convertito con la Legge n.15 del 25.02.2022. Con il comma 6-septies dell’art. 3 (Proroga di termini in materia economica e finanziaria) è stato modificato l’art. 49 del D.Lgs. 231/2007, che – prevedendo la limitazione dell’uso del contante – stabiliva che dal 01.01.2022 non si sarebbe potuto trasferire denaro contante pari o superiore a €. 1.000,00. Il termine è stato ora differito al 01.01.2023.
Ciò significa che il tetto al trasferimento del denaro contante torna a €. 2.000,00, quanto meno per tutto l’anno 2022. Dal 1 gennaio 2023, invece, entrerà la limitazione originariamente prevista e il contante potrà essere usato solo sino alla concorrenza di €. 999,99.